Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza ed offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Se vuoi saperne di più clicca sul pulsante "Maggiori informazioni".

Meteo Garda

Yahoo

Will be right back...

Thank you for your patience.

Our engineers are working quickly to resolve the issue.

Calendario attività

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Statistiche

Articles View Hits
6085159

Report Argentario 2017

Eccoci al consueto appuntamento dell’uscita subacquea primaverile dell’Happy Divers. 

Questa volta torniamo nuovamente all’Argentario che da qualche anno a questa parte frequentiamo volentieri per la location e i suoi fondali.

Ci affidiamo come sempre alla guida di Salvatore Cavallaro che organizza pernottamento e uscite subacquee magistralmente.

Partiamo venerdì pomeriggio alla volta di Porto Santo Stefano (GR) e arriviamo nel tardo pomeriggio. Il tempo di depositare i bagagli in albergo e usciamo per la classica cena a base di pesce.

Sabato mattina ci troviamo con la nostra guida Salvatore che ci accompagna al porto per imbarcarci sulla Calawon, una barca capace di ospitare tranquillamente 25 subacquei senza risultare stretta. A bordo lo staff ci da il benvenuto e ci da le indicazioni per sistemare la nostra attrezzatura. Il comfort a bordo ci lascia piacevolmente sorpresi. Non mancano le bevande e il cibo per gli ospiti. Leviamo le ancore e partiamo in direzione isola del Giglio. Dopo un’ora di navigazione arriviamo a destinazione. Salvatore ci fa il briefing, vestizione, passo da gigante e siamo in acqua. La visibilità in acqua é straordinaria e dopo il segnale di OK iniziamo l’esplorazione dei fondali. Troviamo subito qualche scorfano e una grossa cernia a darci il benvenuto. Torniamo in barca e dopo 1 ora di intervallo di superficie ci immergiamo nuovamente in un altro punto dove sul fondale troviamo dei cocci di terracotta dell’epoca romana. Finita la seconda immersione torniamo in barca per pranzare e rientriamo al porto soddisfatti.

Domenica ci aspetta l’isola di Giannutri con i suoi fondali pieni di gorgonie gialle e viola, le margherite di mare e riusciamo a incontrare finalmente il pesce San Pietro. Uno sguardo nel blu e vediamo una Ricciola enorme che caccia nel suo territorio.

Lunedì é previsto meteo ventoso e l’uscita é in forse. Invece ci attende una splendida giornata, pertanto facciamo nuovamente tappa a Giannutri nelle immediate vicinanze del relitto Nasim. Non visitiamo il relitto che si trova a una profondità tra i 45m e i 60m ma andiamo ad esplorare il suo carico disperso di Mercedes dei primi anni ’70. Splendida immersione! Torniamo a riposarci in barca e affrontiamo la seconda immersione in tutta tranquillità. Anche questa giornata volge al termine.

Martedí si chiudono le valigie e si rientra a casa.

Come di consueto l’uscita é stata un successo, soprattutto per il nuovo compagno di immersioni Mauro che si è aggregato per la prima gita con noi.

Un grazie caloroso a Salvatore che ci ha fatto da Cicerone sotto e sopra la superficie del mare, a Mauro, Devid, Mara e Alice per la solita splendida compagnia.

Alla prossima!

 

Copyright © 2021  Happy Divers   -  credits to Roberto Ambrosi & Alessandro Pan. All rights reserved.